Exhibitions

TOPOI

Andisheh Bagherzadeh | Paolo Bandinu | Franco Monari

a cura di stART_art projects con Serena Trinchero

INAUGURAZIONE 25 MAGGIO ORE 18:00

Dal 25 maggio al 22 giugno 2017 L’Appartamento | via dei Giraldi, 11 Firenze

scarica comunicato stampa

Giovedì 25 maggio si inaugura la mostra Topoi l’ultima tappa di stART / CALL FOR ART, Open Call per artisti emergenti promosso dal collettivo per la formazione e promozione delle arti contemporanee StART_art projects e dall’associazione culturale l’Appartamento.

La mostra Topoi presenta le opere dei tre giovani artisti, il vincitore del concorso Paolo Bandinu e i due finalisti Andisheh Bagherzadeh e Franco Monari, selezionati dal team curatoriale di StART_art projects in virtù della qualità visiva e poetica dei loro progetti che si sono distinti per saper intercettare alcune tematiche strettamente connesse con la contemporaneità.

Il cuore tematico dell’esposizione ruota attorno alle modalità attuali del vivere lo spazio collettivo, la natura e i luoghi della vita quotidiana, incrociando continuamente interrogativi legati alla storia, all’individualità, allo stare al mondo. La figura dell’uomo è spesso omessa, supposta, falsata o misteriosa, fantasmatica o posticcia, ma rimane la misura attraverso cui conoscere e definire il mondo. Quello che ci viene proposto è uno sguardo sulle cose non privo di un intimo lirismo, ma che nasconde la difficoltà di relazione con l’esterno, che si dissolve in immagini che narrano di un tempo dilatato, dissolto, a tratti irreale.

Andisheh Bagherzadeh (Tehran, Iran, 1993) presenta Trova l’intruso, un progetto che gioca sull’idea di appartenenza, estraneità e la percezione di alieno/autoctono, grazie all’inserimento in contesti diversi e imprevedibili di figure sagomate.

Paolo Bandinu (Cagliari, 1984) con Meandro Rosso ci introduce alla sua pratica pittorica, che si insinua nel funzionamento psicologico del montaggio, degli stati d’animo, del tempo, attraverso l’ omaggio alla visionarietà di registi come Lynch, Fellini e Risi.

Franco Monari (1981) con la serie E poi verrà la nebbia propone la sua visione della pianura modenese. Luoghi in cui l’artista ritorna instancabilmente e che rende, nelle sue immagini, unici grazie a ritocchi realizzati a mano con colori a smalto e spray.

L’ intento dell’iniziativa vuole essere quello di dare un’opportunità agli artisti emergenti, permettendo loro di progredire nello sviluppo professionale, di aumentare la visibilità delle loro opere tramite nuove possibilità espositive, nuove collaborazioni creative e migliorare grazie ad una formazione mirata.
In quest’ottica di inserimento all’interno del contesto dell’arte contemporanea il gruppo curatoriale di StART_art projects ha deciso di invitare a dialogare con i finalisti, Serena Trinchero, giovane curatrice di stanza a Firenze, interessata alle pratiche degli artisti emergenti.

Il vincitore avrà anche la possibilità di frequentare gratuitamente il percorso formativo di 16 ore L’artista oggi: Muoversi e promuoversi nel mondo dell’arte a cura di stART_art projects.

Serena Trinchero si occupa di curatela dal 2008 affrontando principalmente tematiche legate alla memoria, alla società post-industriale e all’indagine sul sé. Dal 2012 collabora con il Centro per l’Arte Contemporanea Casa Masaccio ( San Giovanni Valdarno) seguendo i progetti di residenza e coadiuvando alla progettazione annuale. Nel 2015 e 2016 ha preso parte al progetto TU35 del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.

La mission di stART_art projects (Tijana Stankovic e Spela Zidar) è avvicinare l’intricato mondo dell’arte contemporanea agli artisti emergenti, organizzando seminari, workshop, eventi, mostre e conferenze di approfondimento, offrendo servizi di art management, consulenza artistica e logistica, fornendo in modo semplice e comprensibile programmi formativi ad hoc per i nostri corsisti, oltreché supportarli nella start-up della loro carriera offrendo loro opportunità concrete per esporre e occasioni per lo scambio e la crescita professionale.

Annunci